INTERVISTA ESCUSIVA! PARLA LA MADRINA DEGLI AWARDS LGBT 2021, VERONIKA HAVENNA

Salve Veronika, la Piattaforma mondiale per adulti Hard Channel, che detiene il Format degli Awards dell’Adult Italiani, l’ha Nominata Madrina delle Categorie nel Settore LGBT, ci parli di questa novità

Veronika: Prima di tutto vorrei ringraziare la Piattaforma Hard Channel per tutti questi anni in cui mi ha dato credibilità e che ora mi sta dando la possibilità di essere Madrina nella categoria LGBT degli Awards 2021. Un ringraziamento speciale va anche ai miei fans che mi hanno sempre sostenuta e che grazie ai loro voti sono stata nominata la prima transgender brasiliana con il più alto riconoscimento nel settore hard. Inoltre sono stata la prima conduttrice di origine Sud Americana a condurre il galà dell’eros italiano: gli Awards di Hard Channel.

Lei è un’attivista sul fronte LGBT, Cosa Le piace del Mondo LGBT, e cosa non Le piace?

Veronika: Sono una persona molto umana e nel mio piccolo ho sempre voluto cambiare il mondo. Da quando ho iniziato il mio percorso di transizione mi sono decisa, in nome di tante persone come me, che oltre la magia dei corpi bellissimi e i vestiti glamours, abbiamo una storia di sofferenza e purtroppo alcune persone piene di ipocrisia non sono interessate neanche a immaginare cosa ci sia veramente dietro l’universo lgbtq+. Questo mondo non è solo promiscuità. Siamo persone agguerrite, affrontiamo il mondo iniziando dai nostri genitori, seguiamo una strada tragica e piena di tristezza, la prostituzione, che dovrebbe essere una scelta e non una costrizione, ma la società non ci dà l’opportunità di godere dei diritti umani sociali e civili.
Io sono la woman transgender con più visibità in Europa e sono riuscita ad esserlo dopo tanto lavoro e tanta lotta. Non voglio arrivare solo attraverso i media con la mia arte, con il mio impegno, con la mia forza, ma voglio anche arrivare a far aprire la mente alle persone senza timore delle critiche e vorrei gridare al mondo che siamo tutti uguali. Inoltre mi piacerebbe entrare in ongs che è una istituzione per la minoranza e soprattutto sarebbe il mio sogno difendere in senato la mia classe e dire in nome di tutta la comunità quello che meritiamo. Il DDL ZAN è la prova che abbiamo molta strada da fare ancora per un ulteriore cambiamento nella nostra classe dimenticata da tutto e da tutti. Il mondo lgbt è un mondo magico fatto di tante persone con tanto talento, voglia di fare e potenziale. La non approvazione del DDL ZAN ha dimostrato soltanto una triste realtà, che viviamo in un paese ipocrita bigotto ed arretrato, ma noi non molliamo e continueremo a combattere.
Quello che invece non mi piace nel settore LGBT è che oltre ad essere discriminati dalla società, purtroppo a volte non abbiamo una unione tra noi. C’è gelosia, invidia e rivalità. Se però non c’è questa unione purtroppo sarà sempre più difficile combattere per questa lotta, in nome di tutti, soprattutto di quelli che hanno perso la vita tragicamente per una identità che non scegliamo quando nasciamo. Io per questi ideali lotterò fino in fondo e non mollerò mai. Assolutamente mai!
AGGIUNGO CHE: L’integrazione per una ragazza TRANSGENDER nella società e nel mondo del lavoro è dura, il datore di lavoro vede il curriculum e legge nome maschile e lì cominciano i pregiudizi.
Ci sono RAGAZZE TRANSGENDER laureate a pieni voti ma essendo TRANSGENDER non vengono prese in considerazione, ma spero che questo cambi. Una TRANSGENDER può essere un avvocato, un medico, una segretaria di uno studio legale o dentistico, o semplicemente può svolgere un lavoro normale come cuoca o cameriera, può aprire un negozio di bellezza, di parrucchiera o qualunque altro tipo di attività.
Si dovrebbe pensare che una TRANSGENDER oltre che essere bellissima ha un cervello ed una intelligenza! Questo è quello che penso.

Per colpa dei Media e dei Social, si può dire che ancora a oggi per il mondo LGBT è difficile far valere i propri diritti, cosa secondo Lei andrebbe fatto per il rispetto individuale di ognuno appartenente a questa categoria di persone

Veronika: Sinceramente preferirei stare zitta per quando riguarda i media e la censura che purtroppo sembra gestita e manipolata dal governo, ma non entriamo nei dettagli perché chi parla di questo non deve far pensare che si parli di mafia. Abbiamo il Vaticano che frena un po’ il libero pensiero, anche se l’attuale papa Francesco con la Chiesa ha fatto un piccolo passo avanti verso i più ghettizzati.
Invece per quanto riguarda i social direi che è stata una porta aperta per avere più visibilità anche per la nostra community, possiamo dire ciò che pensiamo, abbiamo il nostro spazio, si cerca di allontanare la comunità LGBT da tutto quello di più squallido si possa pensare di noi, vogliamo far capire al mondo che ci sono famiglie di gay e lesbiche che addirittura adottano i bambini, bambini che spesso sono stati precedentemente abbandonati o abusati dai parenti, con traumi che si porteranno a vita. Queste famiglie arcobaleno però, nonostante tutto, riescono a dare amore e i migliori studi ai propri bambini senza influenzare la loro sessualità. Non vogliamo fare le vittime e dire che tutto è omofobia, ma il DDL ZAN è un diritto per tutti senza distinzione di etnia, sesso, classe sociale, razza, etc. Qualsiasi tipo di pregiudizio deve avere una severa punizione e ci dev’essere una intolleranza verso atteggiamenti violenti nei confronti dei più deboli, soprattutto verso il mondo LGBT+

Come Madrina del settore LGBT agli Awards 2021, Cosa si sente di dire a tutti gli Addetti ai Lavori e Artisti del vostro Mondo che potrebbero partecipare a questi Premi

Veronika: Allora io come miss pride da #sundaywithpatrick di priscilla favolosa rinomata drag queen di origine siciliane che vive a Roma, sono onorata di essere la madrina del mondo LGBT agli Awards dell’Adult che candida i migliori del nostro mondo. Gli Awards dell’Hard Channel sono stati i primi a fare questo grande passo avanti, nessun altro ci ha dato questa possibilità, sono fiera di me e soprattutto di Hard Channel, sono gli unici a riconoscere le migliori transgender nel settore degli adulti perché possano essere apprezzate non solo nel nostro settore ma anche al di fuori. Noi del mondo LGBTQ+ abbiamo molto talento e siamo capaci di dimostrare a tutti quello che siamo capaci a fare. Sono completamente felice di diventare un’altra volta parte della storia e concretizzare questa unione grazie a Heidy Cassini e Piero Cavallari. In questa nuova tappa userò glamour magia e gioia per sorprendere.
A tutti dico: se sei un artista LGBTQ e vuoi far parte di queste nomination e partecipare alla votazione per vincere il tuo Premio come il migliore nella tua categoria, puoi entrare in contatto con me su +393451171025 o tramite posta elettronica [email protected] e prepararti con i tuoi fans per farti votare e avere un riconoscimento molto importante nel settore come hai sempre meritato. Pagando una piccola quota di inscrizione come tutti i concorsi potrai far parte di questo Oscar dell’adult così importante, riconosciuto da anni non solo in Italia ma anche a livello internazionale.

Grazie a Veronika Havenna Artista Mutipremiata nel Mondo per le sue Qualità e per le Sue Attività.

Veronika: Grazie a voi, la mia è determinazione con lo spirito agguerrito e con voglia di fare per me e per il mio pubblico sia nel settore dell’eros, sia nel mondo degli influencer come personaggio pubblico e sexy star. Grazie ai miei fans per il loro affetto con i quali interagisco sempre quando la mia vita frenetica me lo permette. Loro mi supportano dal primo concorso di bellezza miss mondo t-girl, miss elegance, miss morisso, miss pride 2021, seconda principessa globale 2021 del miss trans global, i diversi premi di Hard Channel, il premio che spero di guadagnarmi all’ ero awards in 7 nomination.
Non voglio essere considerata la queen come dicono i miei follow, ma voglio essere la rivoluzione in nome di tutte quelle che come me vivono nell’anonimato e hanno tanto da mostrare e farci vedere.
Vorrei dare a ognuno di loro il riconoscimento del loro talento e vorrei ancora una volta ringraziare e fare i miei complimenti a Hard Channel Heidy Cassini e Piero Cavallari che mi danno modo con le mie 50 sfumature, di far parte ancora un’altra volta del settore dell’eros italiano. Assieme abbiamo fatto un grandissimo passo e sono molto felice di dichiarare che sono aperte le inscrizioni agli Oscar nazionali dell’Adult.

Grazie a tutti per il supporto, grazie a chi lavora dietro la mia immagine, e a tutti gli italiani che mi seguono sia nel settore del eros che per quella che sono.

La Redazione Media Channel

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001. Copyright © 2007-2022 MEDIA CHANNEL by P.L.A. Association. All Rights Reserved.