Crea sito

Serie A, poker Juve, Napoli record: il duello continua

Dalla torre non cadono né Juventus Napoli. Il duello a distanza tra le due prime della classe si è concluso senza sorprese ma con i campani che hanno rischiato di perdere due punti a Ferrara. Meglio l’undici di Allegri che ha asfaltato il Torino nell’atteso derby anche grazie all’entrata suicida di Baselli che ha lasciato i compagni di squadra in dieci al ventiquattresimo. La Juventus era già avanti con la magia del solito Dybala e la partita è in pratica finita dopo il rosso sventolato da Giacomelli al centrocampista. Allegri ha rinunciato a Higuain ed ha rispolverato il duttile Mandzukic centravanti. Douglas Costa e Cuadrado sono stati devastanti sulle fasce e i difensori hanno messo in gabbia il ‘gallo’ Belotti. Pjanic ha messo in ghiaccio la partita con il 2 a 0 a fine primo tempo. Nella ripresa alla festa bianconera ha preso parte anche Alex Sandro con Dybala che nel finale ha firmato la sua persona doppietta con un tocco morbido degno di un fuoriclasse. Dieci gol per l’argentino che sembra pronto per la definitiva consacrazione.

Dall’altra parte il Napoli ha vinto in rimonta contro la Spal grazie ad una prodezza di Ghoulam nel finale di partita. In precedenza il napoletano Schiattarella aveva fatto tremare gli azzurri che avevano risposto immediatamente con Insigne. Il solito Callejon aveva ribaltato la partita ma una punizione gioiello di Viviani aveva ristabilito le distanze a tredici minuti dalla fine del match. Il destro vincente di Ghoulam ha tolto le castagne dal fuoco a Sarri che ha festeggiato la sesta vittoria di fila per un record storico per la squadra partenopea.