Rivoltare l’Italia, come un calzino (Mimmo Lastella)

Carissimi lettori, carissime lettrici

Proviamo a viaggiare con la fantasia dello scrittore che mi contraddistingue, ovvero immaginiamo che un giorno “spero non molto lontano”, tre tizi sovranisti: “Salvini Matteo, Meloni Giorgia e Paragone Gianluigi”, decidessero “illuminati dalla divina provvidenza di costituire un alleanza per l’Italia, una sorta di comitato di liberazione nazionale per liberare il paese dal drago cattivo e dalla sinistra traditrice della classe operaia e odiatrice seriale del popolo italico.

Supponiamo che questa santa alleanza sovranista, ricevesse dagli elettori e dalle elettrìci, un ampia maggioranza; quale potrebbe essere, il primo provvedimento da adottare?

Semplice, rivoltare l’Italia, come un calzino, ovvero la prima cosa da fare, è istituire un tribunale speciale, formato da giudici indipendenti “anche militari”, in grado di accertare la verità sulla mala gestio della pandemia e mandare a processo, gli attori e registi della più grande azione repressiva e ricattatoria del secolo moderno, azione esercitata in nome di oscuri ed occulti interessi di potere, di un marketing farmaceutico senza precedenti , di una esaltazione del caro estinto, utilizzato come pezza d’appoggio per le angherie di regime.

la seconda cosa, è liberarsi dall’usura dei tecnocrati europei , proporre un Europa dei popoli e confederale, rispettosa delle costituzioni e della sovranità dei singoli stati; a cominciare dalle leggi bancarie, istituire una banca pubblica che faccia da garante a cittadini e imprese e dulcis in fundo, liberarsi dalla morsa dell’euro; o, al massimo istituire il regime della doppia moneta.

Terza cosa inchiodare  giornali e tv  alle loro responsabilità, ovvero redigere un codice deontologico che imponga il rispetto della par condicio e smantellare il pensiero unico e uniformato vigente, rivedere la storia del fascismo e del comunismo, ovvero dividere il lato positivo da quello negativo. Parificare i morti generati dall’una e dall’altra dittatura.

Reintrodurre la leva militare obbligatoria e l’educazione civica e sessuale nelle scuole.

Blocco navale per bloccare i flussi migratori.

Questa in estrema sintesi l’Italia rivoltata come un calzino.

Ma torniamo alla realtà, con un punto di domanda: “un giorno, la fantasia può lasciare il posto alla concretezza; o, è solo un pensiero utopistico”?

Ai posteri, l’ardua sentenza.

M. L. “scrittore e opinionista”.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001. Copyright © 2007-2021 MEDIA CHANNEL by P.L.A. Association. All Rights Reserved.