Crea sito

Paolo Cognetti vince il Premio Strega 2017 col libro “Le otto montagne”

Il Premio Strega 2017 alla sua 71esima edizione, quest’anno è ritornato al Ninfeo di Villa Giulia la casa del premio. Il numero dei votanti è stato di 660 tra studiosi e intellettuali italiani e stranieri, lettori selezionati dalle librerie indipendenti italiane associate all’Ali e lettori scelti da università e biblioteche.

Paolo Cognetti ha vinto con 208 voti per “Le otto montagne” (Einaudi).

Paolo Cognetti ha dichiarato subito dopo: ««Per me che provengo dalle Alpi occidentali, questa vittoria la dedico alla montagna, perché è un posto abbandonato, cerco di raccontare quelle storie per chi non le conosce e vive troppo lontano. Essere arrivati qui è la realizzazione di un sogno, quello di fare lo scrittore. quando torno in montagna raduno i miei amici per una bella bevuta.

Al secondo posto Teresa Ciabatti con 119 voti per “La più amata” (Mondadori) e al terzo Wanda Marasco con 87 voti per “La compagnia delle anime finte” (Neri Pozza). Al quarto Matteo Nucci con “È giusto obbedire alla notte” (Ponte alle Grazie) con 79, al quinto Alberto Rollo con “Un’educazione milanese” (Manni) con 52 voti.

Editoria, giornalismo, cultura, erano presenti: Sandro Veronesi, Paolo Mieli, Filippo La Porta, l’amministratore delegato Mondadori Libri Enrico Selva Coddè, Serena Dandini, Daria Bignardi, Giuseppe Laterza, Lidia Ravera, il presidente del Centro per il Libro Romano Montroni, il direttore editoriale di Neri Pozza Giuseppe Russo, il presidente del gruppo GeMs Stefano Mauri. Ospite la sindaca di Roma, Virginia Raggi.