Morto Giampiero Galeazzi, il giornalista era malato da tempo

E’ morto a Roma, al Policlinico Gemelli, Giampiero Galeazzi, il cronista sportivo e conduttore della Rai ed ex atleta, aveva 75 anni ed era malato da tempo di diabete.

Indimenticabili le sue telecronache, l’ultima sua apparizione televisiva risale a tre anni fa a Domenica In.

Nato a Roma il 18 maggio 1946, Galeazzi, dopo la laurea in economia, ha lavorato nell’ufficio pubblicità della Fiat a Torino, è diventato professionista di canottaggio, vincendo il campionato italiano e partecipando alle selezioni per le Olimpiadi del 1968 a Città del Messico.

Poi è entrato in Rai come giornalista sportivo prima alla radio e poi in tv, prima alla Domenica Sportiva e poi a Mercoledì Sport.

Di lui si ricordano le telecronache degli eventi sportivi e il suo tipico urlo finale emozionava in diretta tutti i telespettatori. Alla sua voce, carica di entusiasmo e passione, sono legati i ricordi di tante emozioni azzurre.

Conosciuto anche con il soprannome di Bisteccone per stazza imponenza, il giornalista è stato per diverse stagioni il conduttore di Novantesimo Minuto, di cui era stato anche inviato.

Tanti i commenti di cordoglio dei vari colleghi, era ricoverato da settimane in terapia intensiva.
Lascia due figli Gianluca e Susanna, entrambi giornalisti.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001. Copyright © 2007-2022 MEDIA CHANNEL by P.L.A. Association. All Rights Reserved.