Crea sito

Le reazioni delle celebrità all’omicidio di George Floyd

La morte di George Floyd è un fatto di cronaca nera avvenuto il 25 maggio 2020, nella città di Minneapolis, in Minnesota: venne registrata all’Hennepin County Medical Center, dove Floyd venne condotto dopo aver perso conoscenza nel corso di un arresto eseguito a suo carico da quattro agenti di polizia nello stesso giorno.

Sono scoppiate proteste in tutti gli Stati Uniti dopo la morte dell’afroamericano George Floyd, per mano della polizia. George Floyd, 46 anni, è stato ucciso a Minneapolis, Minnesota, poco dopo essere stato arrestato con il sospetto di aver usato una banconota da 20 dollari contraffatta il 25 maggio.

Lo sconvolgente video dell’ufficiale di polizia inginocchiato sul collo di George Floyd che implorava pietà è stato visto in tutto il mondo. L’agente coinvolto è stato accusato di omicidio, ma le proteste e le rivolte si sono diffuse a macchia d’olio nelle principali città degli Stati Uniti e del mondo.

Di conseguenza, molte celebrità stanno usando i social e le interviste per esprimersi sulla barbara uccisione di George Floyd, alcune tra loro: Ariana Grande (Cantante), John Cusack (Attore), Mariah Carey (Cantante), Lady Gaga (Cantante), Camila Mendes (Attrice), Madonna (Cantante), Bella Hadid (Modella), Celine Dion (Cantante), Jessica Biel (Attrice), Dominic Sherwood (Attore nella serie tv Shadow Hunters), Gwyneth Paltrow (Attrice), Beyoncé (Cantante) e moltissime altre.