Il vaccino per il Covid è anche merito della cantante Dolly Parton

Ad aprile, dopo che il Covid-19 è stato ufficialmente dichiarato pandemia, Dolly Parton ha donato 1 milione di dollari alla ricerca sul coronavirus presso la Vanderbilt University.

Cantante famosa, spumeggiante e bella, con l’aria sognante, Dolly Parton invece si è dimostrata molto pratica ed è stata una dei pochi personaggi a livello mondiale, che ha saputo intervenire seriamente contro il problema virus.
Dopo sette mesi, è stato rivelato che la donazione della leggendaria artista ha aiutato a finanziare il vaccino Covid-19 di Moderna, che è diventato il secondo vaccino contro il coronavirus con un tasso di successo molto alto.

Il nome della Parton è comparso nel rapporto preliminare sul vaccino come sponsor dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive diretto dal dottor Anthony Fauci e la Emory University.
La cantante aveva anche donato al Vanderbilt University Medical Center in onore del suo amico e professore di chirurgia Vanderbilt Dr. Naji Abumrad.

Dolly Patron ha effettuato la donazione per il vaccino Moderna che a oggi è efficace al 94,5% contro il coronavirus. Le vaccinazioni potrebbero iniziare già a fine dicembre, anche se saranno disponibili prima per le persone ad alto rischio come operatori sanitari, anziani e persone a rischio infezione.

La Parton ha riconosciuto la gravità del virus e ha esortato i suoi fan a donare al fondo di ricerca Covid-19 di Vanderbilt Health, raccogliendo oltre alla sua donazione, anche 98.000 $.

La Parton ha dichiarato: “Mi sentivo come se questo fosse il momento per me di aprire il mio cuore e la mia mano e cercare di aiutare”.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001. Copyright © 2007-2021 MEDIA CHANNEL by P.L.A. Association. All Rights Reserved.