Crea sito

Heidy incontrò Moana e disse no a Schicchi


Ho conosciuto Moana Pozzi quando non stava già bene… ci racconta Heidy Cassini: io ero a Roma per PlayBoy e ne approfittai per incontrare degli addetti ai lavori del settore dell’adult entertainment tra questi, Riccardo Schicchi, all’epoca famoso fotografo e scopritore di talenti, andai da lui a casa sua nel complesso privato dove abitava con Eva Henger e con lui negli altri appartamenti del lussuoso complesso abitavano le pornostars della sua agenzia Diva Futura Moana, Cicciolina, Milly d’Abbraccio e altre della sua scuderia. Scesi giù nei suoi uffici e mi venne incontro la responsabile di PlayBoy accogliendomi con un grande sorriso e rivolgendosi a Schicchi disse: è perfetta, mi ricorda Moana quando la prima volta venne da te in ufficio… stessa eleganza, stesso portamento, stessa voce calda e tranquilla, bella e intelligente, è perfetta… in più è nata il 26 aprile e Moana il 27, vedo delle similitudini tra loro…  non mi resi conto cosa significasse ciò che stava dicendo… ascoltai cosa ebbe da dirmi Riccardo, mi parlò del contratto con la sua agenzia e dei progetti che aveva in mente per me, eravamo in linea su tante cose e per siglare il nostro accordo Riccardo m’invitò la sera a festeggiare con tutti loro al suo locale diva futura.

A quella serata erano presenti tutte le stars dell’agenzia, continua il racconto Heidy: ad un certo punto sorretta per le braccia dal marito e uno della sicurezza arrivò lei, Moana Pozzi, elegantissima nel suo abito rosso e largo, per non mostrare la sua visibile magrezza… la guardai con tenerezza, era bellissima e fragile… si sedette affianco a me e guardandomi intensamente si rivolse a Riccardo chiedendogli: chi è lei non la conosco… Riccardo con visibile emozione ed imbarazzo le rispose: è quella che ti sostituirà… lei sorrise e mi guardò come se stesse fissandomi per imprimermi nella sua memoria… avevo capito tutto, io ero stata scelta da Schicchi per sostituire Moana una volta che lei non ci sarebbe stata più, le altre pornostars della sua agenzia erano già affermate ed io ero nuova, non appartenevo neppure ancora al mondo dell’hard e lei, era consapevole che se ne stava andando… Era Giugno, dovevamo entrambi mantenere il segreto del contratto fino al momento dello scoop che da lì a poco Riccardo voleva mettere in atto… lei morì il 15 Settembre dello stesso anno, tre mesi dopo, per rispetto a lei non la volli sostituire come star dell’agenzia di schicchi e non firmai più quel contratto.

La pornodiva Heidy Cassini ha un momento di commozione e poi riprende a parlare: Se mai fossi entrata nell’hard, lo avrei fatto con le mie forze, senza emulare, sostituire o fare le veci di qualcuno… volevo entrare dalla porta principale ma non sostituendo una persona che da li a poco se ne sarebbe andata… al solo pensiero non ce l’ho fatta… ho detto no ad una scelta che chiunque avrebbe preso al volo: contratto milionario e fama, tv e cinema mi avrebbero ossequiata… ma non volevo… non a quel prezzo…
Moana e Riccardo da soci, parlavano e si dicevano tutto e lui volle essere sincero con lei fino all’ultimo, anche su ciò che aveva intenzione di fare… e lei fu consapevole e dignitosa nel dolore fino alla fine pur sapendo… a oggi ho un tenero ricordo di entrambi.
Anni dopo entrai nell’hard dalla porta principale con Rocco in Elio e le storie tese.
Rocco Siffredi un amico, un maestro.
Si dice che i treni passano solo una volta e che le rinunce cambiano il percorso della nostra vita…. ma io sono stata fortunata e amata da tutti loro… e oggi sono io, me stessa, senza l’aiuto o il sostegno di nessuno sono diventata Heidy Cassini.