Crea sito

Ferrari in festa per la F40: l’ultimo capolavoro del drake

La Ferrari è la passione degli italiani, il sogno di chi ama le quattro ruote ed un simbolo di ricchezza. Nel corso degli anni la rossa, con il simbolo del cavallino rampante, ha cambiato spesso veste. Il suo fascino è rimasto immutato e la storia si è arricchita di nuovi modelli destinati a far epoca. Tra questi la F40 che in questi giorni (21 luglio) ha compiuto 30 anni dalla sua presentazione ufficiale. Un avvenimento che che Maranello ha voluto celebrare con i crismi del grande evento. Quel capolavoro di stile e bellezza è stato l’ultimo griffato da Enzo Ferrari, il fondatore della casa modenese. All’epoca la F40 rappresentò la massima espressione della tecnologia allora messa a punto dal Cavallino Rampante, ma allo stesso tempo un ritorno alle origini, quando le vetture da competizione erano le stesse guidate su strada, era una derivazione estrema della 308 GTB e del prototipo 288 GTO Evoluzione. Nell’anniversario della ‘nascita’, la Casa di Maranello ha raccolto i ricordi di tre degli artefici della F40: Ermanno Bonfiglioli, allora responsabile Progetti speciali; Leonardo Fioravanti, che per Pininfarina lavorò al design, e il collaudatore Dario Benuzzi. La F40 omaggia gli anni di vita del marchio più famoso nel mondo dell’auto. Nel giro di poco tempo furono costruiti oltre 1.300 esemplari.

Tanti gli aneddoti legati alla Ferrari F40 con Bonfigli che ha ricordato che soltanto i più stretti collaboratori del ‘drake’ avevano avuto la possibilità di vedere l’auto prima della presentazione ufficiale. I tecnici hanno ricordato la qualità delle prestazioni del modello che fece impazzire il mondo. ‘Tenuta di strada, freni, precisione nella sterzata ed altro fecero della F40 un gioiellino inimitabile’.